Stampa |  Chiudi questa finestra

Il Sentiero delle Croci In evidenza

Percorsi escursioni in Franciacorta.La Santissima di Gussago - Periplo della Santissima - Colle Barbisone, Castello di Gussago.Ideale per: percorsi in franciacorta,escursioni in franciacorta,gite in franciacorta,week end franciacorta, escursione a piedi,escursione in bicicletta,quattro passi in franciacorta,tour in Franciacorta APERTURA PARCO Periodo invernale:aperto dalle 8 alle 17 Periodo estivo:aperto dalle 8 alle 20 INFO GENERALI: Non è possibile accedere all' interno del castello,il quale si presenta provvisto di recinzione perimetrale a rete a causa delle precarie condizioni di manutenzione.E' possibile,però,visionarla internamente ogni anno in occasione del giorno di Pasquetta,data che riscuote un fortissimo afflusso di visitatori. Tempo previsto ore 1.30 Lunghezza percorso 3.200 mt Partenza mt 178 s.l.m. Altezza max mt 185 s.l.m. Possibilità di parcheggio molto buona in P.zza V. Veneto. Questo percorso, che compie il giro completo della collina della Santissima, corre lungo comode stradine asfaltate e sterrate. Il colle Barbisone o dei Barbisoni meglio conosciuto come collina della Santissima, ha una particolarità che lo rende unico nel nostro Comune (e forse non solo); lungo le sue pendici sono concentrate un po' tutte le fasce ambientali del nostro territorio. Ciò è testimoniato dalle numerose e variegate specie di alberi, piante e fiori che vi vegetano spontaneamente e che percorrendo questo itinerario abbiamo la possibilità di osservareE' sicuramente un tracciato facile, comodo e sicuro. Posto su un colle a dominio dell’abitato di Gussago, fin dal medioevo l’ex complesso domenicano della Santissima caratterizza il paesaggio di questo estremo lembo di Franciacorta. Luogo di devozione ed elevazione dello spirito, la Santissima è stata nell’Ottocento un importante cenacolo di cultura, ospitando protagonisti delle arti come Rodolfo Vantini, Gian Battista Gigola, Luigi Basiletti e Angelo Inganni. Le recenti opere, volute dalla Fondazione Richiedei, hanno arrestato il degrado dell’edificio e l’hanno restituito alle forme neogotiche che il Vantini le aveva conferito all’inizio del secolo scorso.Fonte comune di Gussago
Stampa |  Chiudi questa finestra

Per offrirti un buon servizio utilizziamo i cookies. Info cookie.

Acconsenti?