Antica strada Valeriana In evidenza

894.jpg

Dettaglio

Lunghezza del percorso, Km : 20 km Mezzo di trasporto consigliato : Trekking Tipologia di itinerario : Paesaggistico / Storici /Culturale Per il territorio bresciano la Via Valeriana costituì per millenni il passaggio obbligato verso nord e verso la Valtrompia. Recuperato e riaperto nel 2002, il sentiero si presenta oggi come armonioso incontro tra paesaggio e storia. La Via Valeriana si sviluppa lungo l'entroterra della sponda bresciana del lago, passando per i comuni di Iseo (in frazione Pilzone), Sulzano, Sale Marasino, Marone, Zone e Pisogne. Il tracciato è tutt'oggi battuto in parte da mulattiera ed in parte da sentiero, conservando il ciottolato originario. Tutto il percorso è inoltre delineato, in tutta lunghezza, da un muro di sassi. La Via Valeriana è facilmente percorribile fino al Nistisino o Portole, località a monte di Sale Marasino; da qui il percorso si inerpica sempre più, fino a raggiungere l'altopiano di Zone. Fino a quest'altezza le colline della sponda orientale del lago sono caratterizzate da ampli boschi di castagno, coltivazioni di ulivi e terrazzi morenici costituiti in murature in pietra a secco. Superata la Croce di Zone (903 metri s.l.m), si intraprende la strada che in circa due ore conduce a Pisogne. Questo tratto è caratterizzato da boschi di abete rosso e faggio, intercalati da prati nella parte alta, e da maggenghi e pascoli verso valle. Notevoli le risorse artistiche rintracciabili lungo il percorso.
Voti
0 vota
Preferito:
0
Mappa

Per offrirti un buon servizio utilizziamo i cookies. Info cookie.

Acconsenti?